Camminata salutare, defaticante, strutturante… camminare fa bene alla salute.

Camminata salutare, defaticante, strutturante… camminare fa bene alla salute.

Trarre benefici da una camminata… si può!!! Consiglio molto utile è Camminare velocemente per almeno 150 minuti alla settimana. Bisogna spalmare il tempo dedicato alle camminate NON solo nel fine settimana. La scelta migliore è infatti camminare per circa 20 minuti al giorno tutti i giorni. Per capire se l’intensità dell’esercizio è sufficiente basta invece osservare semplici segnali: camminando la frequenza del respiro e del cuore dovrebbero aumentare e si dovrebbe sudare un po’, meglio camminare in compagnia, scambiando 4 chiacchiere.

Esercizio camminata

Chi non è abituato a un esercizio costante può iniziare poco alla volta, sfruttando le occasioni per camminare offerte dalla routine quotidiana. Si può ad esempio iniziare a parcheggiare l’automobile un po’ più lontano dall’ufficio, in modo da dover camminare per almeno 5 minuti prima di sedersi per tutto il giorno alla scrivania. Meglio ancora se per salire in ufficio si fanno un paio di rampe di scale, aiuta anche la schiena. Se il lavoro è vicino casa, tempo permettendo, cercare di andarci a piedi. In questo modo passo dopo passo si potrà arrivare a camminare abbastanza da contribuire a proteggere la salute.

Non nasciamo tutti atleti

Chi  da giovane è abituato a fare attività fisica sin non incontra grandi difficoltà a mantenersi attivo per tutta la vita. Diverso è il caso di chi è abituato a una vita sedentaria e vuole iniziare a fare un po’ di esercizio regolare. In realtà non c’è motivo di preoccuparsi: per proteggere la salute del cuore non è necessario diventare degli atleti. Nemmeno iscriversi in palestra è obbligatorio, perché fra le attività che aiutano a proteggere la salute cardiovascolare ne è inclusa una semplice e alla portata di tutti: camminare velocemente.

Suggerimenti per una camminata salutare

Suggeriamo una camminata di una 20 ina  di minuti tutti i giorni, in modo da prevenire la sedentarietà, e favorire la circolazione. Consigliamo inoltre di effettuare pochi minuti di Stretching. L’obiettivo degli esercizi di stretching è sforzare e migliorare l’allungamento dei muscoli e degli altri tessuti molli della schiena. Lo stretching può ridurre la rigidità della schiena e migliorare la capacità di movimento.

11 Giugno 2019 / di / in
Commenti

I Commenti sono disattivati.