Allenamento corsa della domenica

Allenamento corsa della domenica

Allenamento corsa della domenica.

L’allenamento corsa della domenica deve essere ben interpretato, per non incorrere in problemi fisici.

Sia che tu sia un atleta da 3, 8 o 15 ore settimanali, la domenica è di solito il giorno con più tempo a disposizione e quindi il giorno da dedicare al lungo. Ma che tipo di “lungo”?

Il lungo è per antonomasia il “lento lungo”: correre, pedalare o nuotare non importa. Importante è allenare il cuore, abituandolo ad uno sforzo blando ma prolungato nel tempo e di contro ossigenare i muscoli con un carico rigenerante.

Purtroppo la normalità consiste nell’interpretare questo lungo con il ritmo gara, se non superiore, associato ad un kilometraggio simile a quello della gara desiderata: nulla di più errato. Così non facciamo altro che effettuare un allenamento al ritmo gara che inevitabilmente ci porterà ad affrontare il successivo carico senza quella forza necessaria che permetterebbe al nostro corpo di adeguare le proprie strutture organiche al nuovo adattamento (supercompesazione!!!).

Sei solito effettuare due sessioni di corsa? Una sarà intensa ma breve e l’altra (domenicale di solito) lenta e prolungata!

Sei un atleta dalle 3 alle 5 sessioni settimanali? Nell’alternanza del carico tra le sessioni, dedica quella più lunga per l’allenamento corsa della domenica!

Il tuo tempo sulla maratona è di 5’30” al kilometro? La domenica, nel carico progressivo alla prossima 42K, scopri la nostra guida alla maratona, non devi fare i 20/25/28/35km a 5′:10″….non ha senso. Al limite potresti inserire delle ripetute fino a 3/4km al ritmo gara-10″, per allenare il ritmo gara stesso e non la velocità come pensano in molti.

Inoltre il lento lungo deve insegnare forzatamente al nostro organismo a cibarsi di grasso. Le riserve di grassi, come fonte energetica del nostro corpo, possono arrivare a 50.000 kcal, basta saper sfruttare questa scorta al momento giusto.

E’ proprio l’allenamento della domenica il momento più idoneo da dedicare a questo delicato insegnamento.

Sei un atleta evoluto e desideri uno stimolo maggiore? Ti propongo questo semplice test. Dalla tua tabella di marcia questa domenica dovresti effettuare 25km di “lento lungo in zona 3″: aumenta del 20% il kilometraggio e dividi la sessione odierna in due sessioni, sbilanciando il carico verso la mattina (20+10), inserendo, tra le due corse, un pasto quasi da tipica dieta chetogenica (con meno carboidrati e maggiori proteine e grassi)!

Anche tu puoi provare questo test, ma con meno tempo! La mattina 1h di corsa tranquilla ed il pomeriggio una lunga passeggiata in montagna potrebbe anche farti perdere quella zavorra!!!!

 

9 Agosto 2019 / di / in
Commenti

I Commenti sono disattivati.