42 km di corsa sembrano tanti, ma con il giusto allenamento ce la farai!

42 km di corsa sembrano tanti, ma con il giusto allenamento ce la farai!

I tuoi primi 42km!

42 km di corsa sembrano tanti, ma con il giusto allenamento ce la farai!

Inevitabilmente la domanda che ci si pone è: ce la farò? In quanto tempo? Cosa penseranno di me se non la finisco?….

Ricorda che noi siamo esseri viventi, mammiferi e come tali abitudinari! Abitua il corpo ad uno sforzo in modo progressivo e anche tu arriverai al traguardo.

Sei una persona, più forte di quel che pensi, basta interpretare il tuo ruolo nel modo corretto. Io non sono Stefano, ma sono una persona che in questo momento interpreta il ruolo di scrittore, più tardi sarà la volta del padre e poi del triatleta e così via. Quando ti allenerai per la tua prima maratona, dimentica gli altri ruoli e goditi il momento, il tuo momento, il panorama, le persone che ti circondano….

La frenesia del tempo può solo farti perdere di vista l’obiettivo finale: il divertimento!

Per avere effettuato questa scelta, s’immagina di avere già un certo piacere nel correre almeno un ora ogni sette giorni.

La maratona non è una competizione da sottovalutare:

  • verifica il tuo stato di salute con una visita specialistica valutando di considerare, seppur ad un costo maggiore, il rilascio del certificato agonistico per l’atletica leggera;
  • chiedi consiglio o fatti seguire da un preparatore atletico.

Comincia con il pianificare un carico crescente settimanale: almeno devi considerare 6 mesi di allenamento, prevedendo 3 settimane di aumento e la quarta di scarico ed includendo 10′ di riscaldamento e 5′ di defaticamento.

Due ore di corsa la prima settimana da suddividere in tre uscite, una breve ed intensa da 20′, una media da un 40′ ed una rigenerante (lento lungo: approfondisci questo sconosciuto) da 1h!

Per la seconda e terza settimana potresti salire rispettivamente aumentando 15′ ogni uscita lunga.

Arrivati alla quarta settimana ti propongo uno scarico, allenandoti come se fosse la prima e poi dalla quinta riprendi la progressione dei 15′ fino alla fine del terzo mese per poi continuare il carico con +10′.

Per lo scarico pre-gara ti consiglio di non considerare solo l’ultima settimana, ma almeno 10gg, diminuendo il carico fino al 30% in modo progressivo.

Questo vuole essere solo un consiglio su come si potrebbe improntare la preparazione ad una competizione lunga ed impegnativa su tre sessioni di allenamento settimanale, ma sicuramente se partite da un kilometraggio superiore vi consiglio di leggere il nostro articolo su “Quanti allenamenti settimanali di corsa dovremmo programmare“!

Non basta correre se poi l’alimentazione non viene corretta, non si dorme almeno 7 ore, se non si rinuncia a qualche uscita di troppo.

La famiglia ed il lavoro devono solo poter beneficiare del vostro stato di salute: non li trascurate.

Piccola precisazione: il riposo è l’allenamento più importante!

 

 

11 Agosto 2019 / di / in
Commenti

I Commenti sono disattivati.